Getting ready for Venezia75: Leoni

Il nostro approfondimento settimanale in vista di Venezia 75 prosegue con una backstory di tre autori noti e particolari che concorreranno al Leone d’oro, e che hanno anche una buona probabilità di vincerlo. Son of Saul È raro che un regista riesca a ottenere un grande successo a partire dalla sua opera prima. Nemes nel

Venezia 75: cosa ci aspetta

“Il cinema vive, esiste ed vitalissimo. Semplicemente sta cambiando”, queste alcune delle parole di Alberto Barbera per presentare la 75^ edizione della Mostra del Cinema. Quella che ci aspetta è un’edizione che punta a surfare questo cambiamento riconfermandosi una delle manifestazioni più interessanti del settore. Partiamo parlando della sezione Concorso, attesissima da tutto il mondo

Dieci film incredibili dalla Mostra del Cinema alla distribuzione

Nella maggior parte dei casi i festival cinematografici internazionali offrono un’esperienza molto ricca, inserendo all’interno del loro programma film particolari e unici. Proprio perché inconsueti molti di questi non trovano poi una distribuzione adeguata, soprattutto nel nostro paese. Negli ultimi due anni al Festival del Cinema di Venezia abbiamo visto diversi film che rientrano in

La sezione Orizzonti è da sempre la cosa migliore del festival

Ormai siamo agli sgoccioli di questo festival. Domani dedicheremo come di consueto il penultimo articolo alle nostre previsioni di vittoria per il concorso di Venezia 74 e quindi nell’articolo di oggi diamo spazio ai film della seconda sezione competitiva più importante, cioè il concorso Orizzonti. Questo concorso, ricordiamo, è stato ideato per raccogliere le opere più estrose

Anche quest’anno una certezza: i film italiani in concorso fanno pena!

L’italia si fa notare anche quest’anno alla mostra del cinema, ma per i motivi sbagliati. Ieri è stato proiettato il titolo più curioso e atteso tra i quattro film nostrani che partecipano al concorso, Ammore e Malavita realizzato dai Manetti Bros. Avendo assistito alla proiezione con grandi aspettative su questo musical italiano sulla mafia mi sono dovuta nuovamente confrontare

In gita sull’isola veneziana della Realtà Virtuale

Ieri siamo state all’anteprima mondiale di mother! di Darren Aronofsky, il film più atteso di questa 74^ edizione. Atteso perché prometteva da mesi contenuti dirompenti tramite la locandina e l’inquietante trailer e anche perchè fino all’ultimo la casa di distribuzione non era certa di concedere la prima visione al festival. Un film che ha diviso molto il pubblico,

Film sconvolgenti: chi l’ha detto che il cinema deve solo intrattenere?

Il cinema ci apre una finestra sulla nostra interiorità e sulla nostra emotività. Mi piace sempre ricordare il documentario The pervert’s guide to cinema di Slavoj Zizek in cui si dice che l’esperienza del cinema è paragonabile a quella di tirare lo sciacquone del water e vedere gli escrementi riemergere della tazza. Non è un’esperienza che deve farci sentire a

Metà festival se n’è andato: è il momento di fare il punto della situazione

Siamo arrivati a metà festival, ma la strada è ancora lunga. Facciamo il punto della situazione del concorso giunti fino a qui. Io ed Elisa abbiamo visto per ora otto film in concorso e cominciato a stilare una lista dando un voto da uno a cinque ai film. I nostri preferiti sono senza dubbio The Shape of Water e Foxtrot,