La lista, quasi definitiva, dei film che potremmo vedere a Venezia 76

È arrivato luglio e con lui il momento di cominciare a fantasticare sui film che potrebbero passeggiare sul red carpet della 76^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
Nell’attesa di soddisfare la nostra (e vostra) curiosità durante la conferenza stampa del 25 luglio, ecco i titoli di cui si vocifera la presenza. 

  • Joker di Todd Phillips

Cast: Joaquin Phoenix, Robert de Niro
C’è molta, moltissima, curiosità nell’aria per questa rivisitazione del personaggio del Joker. Oltre all’interesse per le sfumature che Phoenix darà al personaggio, anche il fatto che il regista sia Todd Phillips, noto per la trilogia di Una notte da leoni e altre commedie “ignoranti” come Parto col folle, è molto curioso. E non ci aspettavamo che questo film fosse così gettonato tra i titoli della selezione. Il fatto che lo sia ci rende comunque molto felici.

  • Ad Astra di James Gray 

Cast: Brad Pitt, Liv Tyler, Tommy Lee Jones, Donald Sutherland 
Con Gravity e First Man abbiamo capito che al Lido interessano i film ambientati nello spazio e/o con protagonisti astronauti, quindi non ci stupirebbe vedere anche questo film in concorso o tra le anteprime fuori concorso. 

  • Lucy in the Sky di Noah Hawley

Cast: Natalie Portman, Nick Offerman, Dan Stevens, Jon Hamm
Noah Hawley con il suo lavoro di autore per le serie Fargo e Legion è diventato uno degli autori più interessanti degli ultimi anni. Fin’ora come regista ha diretto solo alcuni episodi delle serie sopra citate e c’è molta attesa per il suo esordio con il lungometraggio. Protagonista è Natalie Portman che ormai da anni è una habitué del Lido e anche se il film sembra essere papabile per partecipare al TIFF speriamo che riesca a passare prima da Venezia. 

Lucy in the Sky
  • Ema di Pablo Larraín

Cast: Santiago Cabrera, Gael García Bernal, Giannina Fruttero
Larraín non ha bisogno di molte presentazioni e ormai è da un po’ che sentiamo parlare di questa nuova produzione. Dopo Post Mortem e Jackie tornerà al Lido?

  • Aeronauts di Tom Harper

Cast: Eddie Redmanyne, Felicity Jones, Himesh Patel
Tom Harper è un regista inglese che ha lavorato finora per la maggior parte dirigendo episodi di serie TV (Misfits, Peaky Blinders, War and Peace, ecc.) e anche se non si tratta del suo primo lungometraggio, crediamo che, considerando il cast, possa farsi riconoscere a livello internazionale. Sempre che il film sia altrettanto valido quanto il lavoro fatto con le serie e speriamo di poterlo scoprire al Lido.

  • Little Women di Greta Gerwig

Cast: Meryl Streep, Emma Watson, Laura Dern, Saoirse Ronan, Florence Pugh, Timothée Chalamet, James Norton, Louis Garrel 
Avevamo bisogno di un altro adattamento di Piccole Donne? A quanto pare sì e siamo molto curiose di vedere cosa riuscirà a dare di nuovo alla storia Greta Gerwig, essendo le aspettative molto alte nei suoi confronti dopo il successo di Lady Bird. Anche se forse con un cast del genere si può già considerare un successo assicurato? Chissà.

  • About Endlessness di Roy Andersson

Cast: Ania Nova, Gloria Ormandlaky, Tatiana Delaunay
Il piccione potrebbe tornare al Lido? Roy Andersson si distingue con il suo stile di regia per quadri fissi, la fotografia desaturata e le storie tristi, di cui la massima summa è il film vincitore del Leone d’oro nel 2016, Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza (noto per gli amici come Il piccione).

  • Ford v Ferrari di James Mangold

Cast: Christian Bale, Matt Damon, Jon Bernthal 
Siamo ben consapevoli che negli anni la Mostra del Cinema si è aperta al grande cinema americano, ma tutte queste chiacchiere intorno alla presenza del film di Mangold ci lasciano perplesse. Difficile giudicare senza averlo visto ma speriamo che non rubi spazio a opere di maggiore rilievo artistico.

Per quanto riguarda il resto del panorama delle prossime uscite ecco qualche altro titolo interessante che ha delle probabilità di passare per la Mostra del Cinema, con qualche nota dove disponibile:

  • The Laundromat di Steven Soderbergh
  • Wasp Network di Olivier Assayas 
  • An Officer and a Spy (J’Accuse) di Roman Polanski, titolo che era dato per scontato ma negli ultimi giorni le voci non sembrano più così positive. 
  • Gemini Man di Ang Lee
  • Jojo Rabbit di Taika Waititi
  • The Truth di Hirokazu Koreeda
  • Gloria Mundi di Robert Guédiguian
  • Malmkrog di Cristi Puiu
  • One Second di Zhang Yimou, film che doveva essere presentato alla Berlinale e dove è mancato per “problemi di post-produzione”. Alcuni dicono che il problema sia invece stata la censura del governo cinese. Qualsiasi siano state le difficoltà vedremo quale sarà la situazione a Venezia.
Wet Season
  • Wicked Games di Ulrich Seidl
  • Against All Enemies di Benedict Andrews, con protagonista Kristen Stewart che interpreta Jean Seberg
  • Judy di Rupert Goold, biopic su Judy Garland con Renée Zellweger. Se non lo vedremo a Venezia sarà senza dubbio uno dei protagonisti della prossima stagione degli Oscar.
  • Wet Season di Anthony Chan
  • The Pope di Fernando Meirelles
  • The King di David Michod 
  • The Last Thing He Wanted di Dee Rees
  • Bad Education di Cory Finley

Per quanto riguarda gli italiani abbiamo dei grossi nomi all’orizzonte: c’è il Pinocchio di Matteo Garrone, di cui è da poco uscito il trailer e per cui è stata annunciata l’uscita per il 25 dicembre. Potrebbe passare in anteprima a Venezia? Noi ci speriamo.

Freaks Out

Il nuovo film di Gabriele Mainetti Freaks Out dovrebbe essere pronto e Barbera deve farsi perdonare per aver del tutto ignorato il precedente Lo chiamavano Jeeg Robot e aver fatto la sciocchezza di farsi scappare quello che è stato un caso di successo unico dopo l’uscita in sala. Anche l’ultimo lavoro di Gabriele Salvatores è all’orizzonte, vista l’uscita in sala per il 24 ottobre. Il titolo è stato cambiato da Se ti abbraccio non aver paura, che l’avrebbe reso omonimo al libro di Fulvio Ervas da cui è tratto, a Tutto il mio folle amore.
Tra gli altri film italiani attesi ci sono Hammameth di Gianni Amelio, Qui rido io di Mario Martone, Martin Eden di Pietro Marcello e Volevo nascondermi di Giorgio Diritti. 

Fonzo di Josh Trank e The Irishman di Martin Scorsese sono due tra i titoli più attesi della stagione autunnale, ma la maggior parte delle fonti americane dicono che è difficile aspettarsele a Venezia. Vedremo se non ci sarà qualche sorpresa.

Che ne pensate? Vi è capitato sott’occhio qualche titolo che a noi è sfuggito? Fatecelo sapere e, come sempre, continuate a seguirci.

Fonte: Deadline

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *